Uricemia e alimentazione consigliata

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

L'uricemia è dovuta alla mancata capacità dell'organismo di smaltire le purine, e/o l’iperproduzione di urati che determinano l'aumento dell'acido urico nel sangue.

L'acido urico tende a depositarsi nelle articolazioni e a provocare gotta. La gotta si caratterizza da attacchi di artrite infiammatoria acuta con arrossamento, gonfiore e dolore alle articolazioni dovuti ad un eccessivo deposito di cristalli di acido urico nelle giunture ossee.
Spesso sono associate all'iperuricemia, i
perlipidemia, ipertensione arteriosa, diabete e insulino-resistenza e obesità(manifestazioni della sindrome metabolica).


La riduzione di alcuni cibi ad elevato contenuto di purine può essere utile nella terapia della gotta.

 

Consigli generali:

  • Evitare i cibi ad alto contenuto in purine.

  • Evitare i digiuni prolungati e le diete fortemente ipocaloriche.

  • Non eccedere nel consumo di proteine animali..

  • Bere molta acqua.

  • Evitare alcoli.

  • Alimentazione sana ed equilibrata

     

Sotto saranno elencati i cibi che vanno eliminati, ridotti o che si possono consumare tranquillamente.



Alimenti vietati:

  • Alcool.

  • Pesce azzurro ad alto contenuto di purine come acciughe, alici, sardine, sgombri.

  • Frattaglie quali fegato, cervella, rognone.

  • Selvaggina.

  • Molluschi e frutti di mare.

  • Alimenti conservati e dadi da cucina.

  • Alimenti fritti o comunque molto grassi.

  • Bevande zuccherine contenenti fruttosio.



Alimenti consentiti con moderazione

  • Carni e pollame.

  • Affettati.

  • Legumi (piselli, fagioli, lenticchie).

  • Pesce a medio contenuto di purine: spigola, carpa, cernia, luccio merluzzo, nasello, palombo, sogliola, rombo, trota .

  • Alcuni tipi di verdure quali asparagi, spinaci, cavolfiori e funghi.

     

Alimenti consentiti

 

  • Pasta e riso non integrale, grissini, crackers, fette biscottate, cereali.

  • Latte e suoi derivati come yogurt e ricotta.

  • Formaggi, soprattutto a basso contenuto di grassi.

  • Uova.

  • Verdure cruda o cotta e preferire barbabietole, bietole, broccoli, carciofi, cardi, carote, cavolini di bruxelles, indivia, insalata, lattuga, patate, pomodori, rape, zucca.

  • Frutta fresca come albicocche, arance, kiwi, mele, melone, pere, pesche. Non superare il quantitativo di 300 grammi al giorno.

  • Olio extravergine di oliva .

  • Acqua almeno 8 bicchieri al giorno.

 

Articoli correlati (da tag)

Altro in questa categoria: « Le castagne MACRONUTRIENTI: Gli zuccheri »

Commenti   

0 #1 Filippo 2017-02-02 22:36
Buongiorno,
le scrivo per togliermi un dubbio, sto facendo una dieta per perdere peso, posso per perdere peso a pranzo ogni giorno mangiare un piatto di pasta/riso + verdure?
Grazie
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Contatti Nutrizionista Modena

Dott.ssa Valeria Sorbara nutrizionista a Bologna e Modena
Per richiedere un primo incontro alla Dott.ssa Valeria Sorbara nutrizionista a Bologna e Modena mirato a:
  • valutazione dello stile di vita, delle abitudini alimentari e/o allergie o intolleranze alimentari
  • valutazione della composizione corporea
  • definizione degli obiettivi da raggiungere e del percorso da intraprendere insieme

  • Per la sede di Bologna è sufficiente telefonare allo 059 71 05 869 - dal lunedi al venerdi dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 18.00

  • Per la sede di Modena telefonare allo 059 21 64 68 - dal lunedi al venerdi dalle 14.00 alle 19.00

  • – o inviare un messaggio tramite l'apposita area contattaci
    captcha
    Ricarica